Misure regionali di contenimento Popillia japonica

Posizionamento di trappole anti insetto per evitare danni a coltivazioni e aree naturali

Popillia japonica è un insetto originario del Giappone, rinvenuto per la prima volta in Italia nell'estate 2014, che ha un comportamento molto aggressivo nei confronti di coltivazioni e aree naturali, danne

Il Servizio Fitosanitario Regionale sta provvedendo, nell’ottica del contenimento dell’insetto, all’installazione di circa 2500 trappole modello Trinet all’interno della cosiddetta area infestata del territorio regionale, come da delimitazione approvata nel Decreto regionale n. 16356 del 14/11/2019.

I comuni interessati da questa operazione sono 149, divisi tra le province di Varese, Como, Monza - Brianza, Milano (tra cui San Giuliano Milanese) e Pavia.  

La trappola modello Trinet è una struttura formata da un treppiede ricoperto da una rete impregnata di insetticida alfa-cipermetrina. Gli insetti vengono attirati verso la trappola dall’attrattivo posizionato al centro del treppiedi e vengono intercettati dalla rete. Il contatto degli adulti di Popillia japonica con la rete consente l’assorbimento di minime quantità di insetticida. La perdita di vitalità non è immediata, ma consente all’insetto di volare e muoversi ancora per qualche minuto.

Per l’utilizzo di questo tipo di trappola i Servizi fitosanitari di Lombardia e Piemonte hanno chiesto e ottenuto una particolare autorizzazione dal Ministero della Salute, con parere favorevole dei Ministeri dell’Ambiente e dell’Agricoltura.

Tutte le info: Ersaf - Regione Lombardia