Obblighi in caso di neve e ghiaccio

Per condomìni, aziende e negozianti

Il Comune ha il compito di effettuare salature e pulizia delle aree pubbliche e dei tratti di marciapiede prospicienti gli edifici pubblici, mentre i proprietari degli stabili, i custodi, i negozianti e i titolari di aziende devono: 

1. Sgomberare dalla neve e dal ghiaccio e la salatura antistante il rispettivo fabbricato per tutta la lunghezza del marciapiede e, ove questo non esista e l’ampiezza della strada lo consenta, per una larghezza di almeno m. 1.50 durante e dopo le precipitazioni nevose ed altresì nel caso di presenza di gelicidio padano di provvedere a rimuovere il deposito di ghiaccio. La neve dovrà essere ammucchiata lungo il marciapiede o al margine dell’area sgomberata in modo da non impedire la libera circolazione veicolare e pedonale;

2. Aprire varchi in attraversamento della neve accumulata ai bordi della strada, in corrispondenza delle caditoie prospicienti i fabbricati, per facilitare il deflusso delle acque e, se possibile, anche una striscia di cm. 20 di cunetta lungo il filo del marciapiede, sempre per facilitare il deflusso delle acque;

3. Abbattere eventuali lame di ghiaccio pendenti dagli sporti e dalle gronde che si protendono sulla pubblica via costituendo pericolo per l’incolumità pubblica ed altresì nel caso di presenza di gelicidio padano di provvedere a rimuovere il deposito di ghiaccio.

4. Far sostare i mezzi di trasporto alla stretta destra, rimuovendoli dalle posizioni irregolari e ciò per facilitare il transito degli spartineve senza dover incorrere alla rimozione forzata. 

5. Spargere adeguato quantitativo di sale nelle aree sgomberate, specie se la temperatura scende sotto zero, per evitare la formazione di ghiaccio;

L'Ordinanza è in vigore dal 25 novembre 2019 al 30 aprile 2020 (vedi allegato).