CARTA DI SOGGIORNO PER CITTADINI EXTRACOMUNITARI

20 Marzo 2006

Il titolare della carta di soggiorno può:

  • entrare in Italia senza visto,
  • accedere a tutti i servizi erogati dalla pubblica amministrazione.

Destinatari: 

Per richiedere la Carta di soggiorno il cittadino straniero deve:

  • soggiornare regolarmente da almeno 5 anni in Italia; per questo è importante rinnovare la dichiarazione di dimora abituale in anagrafe ad ogni rinnovo del permesso di soggiorno;
  • essere titolare, all'atto della richiesta, di un permesso di soggiorno che consenta un numero indeterminato di rinnovi (lavoro subordinato, lavoro autonomo, famiglia, motivi religiosi se l'attività pastorale è a tempo indeterminato);
  • avere un reddito sufficiente al sostentamento proprio e dei familiari conviventi;
  • non essere stato condannato, o rinviato a giudizio, per i delitti previsti dagli artt. 380 e 381 del Codice di Procedura Penale.

Come fare: 

Almeno 6 mesi prima della scadenza del permesso di soggiorno, ritirare e consegnare il modulo di richiesta (busta con la striscia gialla) presso gli uffici postali.

Allegare alla domanda:

  • copia di tutte le pagine del passaporto in corso di validità;
  • copia della dichiarazione dei redditi dell'anno precedente, da cui risulti un reddito non inferiore all'importo annuale dell'assegno sociale.

La richiesta può essere presentata anche in favore del coniuge a carico e dei figli minori conviventi, anche se soggiornano in Italia da meno di 5 anni.

In tal caso, occorre anche:

  • la documentazione attestante il rapporto di parentela. I documenti anagrafici provenienti dall'estero devono essere tradotti e legalizzati dalla autorità consolare italiana nel paese di appartenenza o di stabile residenza dello straniero. La documentazione anagrafica non è richiesta qualora il figlio minore abbia già fatto ingresso in Italia con un visto per ricongiungimento familiare;
  • il certificato di idoneità alloggiativa rilasciato dal comune (vedere apposita scheda) o il certificato di idoneità igienico-sanitaria rilasciato dall'Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.)competente.

 

La carta di soggiorno è a tempo indeterminato; è revocata in caso di condanna per uno dei reati indicati in precedenza ed è valida come documento di identificazione per non oltre 5 anni dal rilascio.

I titolari di carta di soggiorno hanno diritto di accedere, in condizioni di parità con i cittadini italiani, agli alloggi di edilizia residenziale pubblica e al credito agevolato in campo abitativo.

Responsabile: 

Sabrina Massazza -  tel. 02 98207273
sabrina.massazza@comune.sangiulianomilanese.mi.it