Lettera al Prefetto e al Ministro dell'Interno

Il Sindaco, Marco Segala, chiede un incremento del numero delle Forze dell'Ordine per garantire un presidio efficace della città

Ecco uno stralcio della lettera al Prefetto di Milano, dott. Renato Saccone, e al Ministro dell'Interno, dott.ssa Luciana Lamorgese:

"..Ho ritenuto di scriverVi per rispetto dell'Istituzione e dei cittadini che rappresento: noi Sindaci non ci siamo mai sottratti alle nostre responsabilità e con grande spirito di leale e sincera collaborazione abbiamo sempre lavorato al fianco delle altre Istituzioni nell'interesse supremo della nostra Comunità.
I Sindaci sarebbero (il condizionale è d'obbligo per quanto dirò di seguito) stati investiti di un potere difficilmente esercitabile senza alcun rafforzamento delle Forze dell'Ordine sui territori e dello schieramento dell'Esercito. Infatti, per poter efficacemente garantire il rispetto del divieto di assembramenti, specie in orari serali, è più che mai necessario un ingente dispiegamento di uomini e donne che, già in fase ordinaria, non sono presenti sul Territorio. Basti pensare che la Tenenza dei Carabinieri di San Giuliano Milanese, in orario serale e notturno, dispone di pochi mezzi per presidiare molteplici comuni, tra cui San Giuliano M.se e Mediglia che rappresentano due dei comuni più estesi dell'area metropolitana.

....Ad ogni modo, volendo pianificare in un'apposita seduta del Centro Operativo Comunale le operazioni di sorveglianza e controllo di strade e vie del Comune di San Giuliano per evitare il verificarsi di assembramenti, è necessario conoscere il numero di militari che il Governo invierà sul territorio del Comune di San Giuliano Milanese, con particolare riferimento alle ore serali.
Naturalmente, la Polizia Locale di San Giuliano, come in passato, non si sottrarrà nell'ausilio alle Forze dell'Ordine in questa complessa attività di controllo e anzi assicurerà la massima collaborazione e l'adeguato coordinamento nella gestione operativa.
.."

Leggi il testo integrale